BECHEM BERULUB FB 34

Lubrificante ad alto rendimento per l'industria alimentare

Torna indietro

Bechem

Lubrificante ad elevato rendimento per l’industria alimentare. BECHEM BERULUB FB 34 è un grasso lubrificante inodore ed insapore di color giallo chiaro ideale per l'industria alimentare e per la lubrificazione di cuscinetti a rotolamento e a strisciamento oppure in generale per punti di lubrificazione laddove la velocità di scorrimento permette ancora l’impiego di un grasso.

BERULUB FB 34 sul punto di lubrificazione forma un film lubrificante resistente ai carichi che riduce in modo efficace l’attritoe l’usura.

La resistenza del grasso all’acqua calda, al vapore e dalle alte temperature, permette di ottenere lunghi cicli di lubrificazione. BERULUB FB 34 è un lubrificante atossico, inodore ed insapore conforme alla normativa tedesca relativa all’impiego dei lubrificanti nel settore alimentare LMBG § 31, paragrafo 1.

Come prescritto dalla normativa vigente, si consiglia di evitare il contatto con gli alimenti (in riferimento alla normativa tedesca LMBG §21, per esempio eccesso di quantità di grasso).

BERULUB FB 34 è un grasso polivalente per punti di lubrificazione nel settore della produzione della birra, industria delle bevande, industria casearia, macelli ed industria conserviera, industria di produzione e congelamento di prodotti alimentari ed anche nella produzione di dolciumi e nelle torrefazioni industriali del caffè.

BERULUB FB 34 è particolarmente adatto per la lubrificazione di cuscinetti a rotolamento e a strisciamento, camme a disco, guide, carrucole ed anche in generale per la lubrificazione di componenti di macchine.

Caratteristiche:

  • Temperatura di servizio: - 40 sino a +160° C
  • Aspetto: pomatoso
  • Consistenza NLGI:1
 
Certificazioni / Approvazioni:
  • Registrazione H1
  • ISO 21469

Richiedi informazioni per BECHEM BERULUB FB 34

Richiedi scheda tecnica
Richiedi scheda sicurezza

Iscriviti alla newsletter
CAPTCHA

Rimani sempre aggiornato sulle nostre offerte

Iscriviti alla Newsletter di CBA